Home / Archivio / Dermatite seborroica: un disturbo imbarazzante

Dermatite seborroica: un disturbo imbarazzante

Dermatite seborroica, un disturbo imbarazzante - Casa di Cura Villa Mafalda di RomaDedichiamo un articolo alla dermatite seborroica, un disturbo piuttosto fastidioso e spesso imbarazzante, ma affatto contagioso. Si stima che a soffrirne sia il 7% della popolazione.

La dermatite seborroica è un’infiammazione cronica, caratterizzata dalla formazione sulla cute di squame untuose. Il disturbo interessa tutte quelle aree ricche di ghiandole sebacee come quella presternale, interscapolare, genitale e, in particolare, il cuoio capelluto ed il viso (la fronte, vicino alle sopracciglia e intorno al naso).
L’eccesso di sebo in queste zone genera un’infiammazione, che porta alla formazione di squame che poi si distaccano. Quando ciò avviene sul cuoio capelluto, queste somigliano alla forfora.

Questo tipo di dermatite ha carattere stagionale, in quanto tende a migliorare in estate e a peggiorare in autunno/inverno.

CAUSE

Nonostante non siano ancora chiare le cause legate alla dermatite seborroica, generalmente questa è associata a diversi fattori, quali:

  • Squilibri ormonali
  • Predisposizione genetica
  • Stress psico-fisico
  • Carenze vitaminiche, in particolare quelle del gruppo B (B2, B3, B6)
  • Alcuni farmaci, in persone predisposte, possono scatenate la dermatite. Tra questi vi sono quelli utilizzati per la cura dell’artrite reumatoide e del morbo di Parkinson; alcuni ansiolitici e antipsicotici

SINTOMI DI DERMATITE SEBORROICA

Quando si soffre di dermatite seborroica, si alternano periodi di remissione ed altri di riacutizzazione della malattia. Come abbiamo già detto, questa alternanza è in genere associata al passaggio da una stagione all’altra. Vediamo più dettagliatamente quali sintomi possono manifestarsi:

  • Irritazione e arrossamento cutaneo
  • Desquamazione con formazione e distacco dalla cute di squame untuose
  • Prurito e/o bruciore. Soprattutto il prurito stimola ancora di più la produzione di sebo, contribuendo a peggiorare la situazione
  • Eritema e formazione di crosticine dovute alla necessità di doversi grattare frequentemente
  • Pelle disidratata

Lo stress contribuisce ad aggravare la sintomatologia del disturbo, in quanto stimola ancora di più l’attività delle ghiandole sebacee.

TRATTAMENTO

Lo scopo del trattamento è quello di ridurre sia l’infiammazione che la desquamazione. Per questo vengono utilizzati prodotti contenenti zinco o acido salicilico.

La ricerca dermatologica ha messo a punto un composto polifunzionale di origine naturale, l’Alukina, costituito da tre diverse sostanze, quali:

  • Allume di Rocca. Possiede proprietà astringenti, sebostatiche e antimicrobiche, e migliora il microcircolo
  • Vitamina A. È in grado di favorire il processo immunitario della pelle, stimolando la produzione delle immunoglobuline (o gammaglobuline) e la capacità di riconoscere e neutralizzare gli agenti patogeni
  • Acido 18-beta-glicirretico. Viene estratto dalla liquirizia e favorisce la cicatrizzazione delle lesioni, agendo al tempo stesso sul meccanismo che genera l’infiammazione, l’arrossamento ed il prurito

 

Per ulteriori informazioni:

Casa di Cura “Villa Mafalda”
Via Monte delle Gioie, 5  –  00199 ROMA
Tel. 06.860941
email: direzione@villamafalda.com
www.villamafalda.com/departments/dermatologia

 

About blog1988

Leggi anche...

Cuore e salute, quali valori tenere sotto controllo - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma - Villa Mafalda Blog

Cuore e salute: quali valori tenere sotto controllo

Cuore e salute è un binomio imprescindibile, dato che questo muscolo involontario rappresenta il motore …