Home / Prevenzione / MAMMOGRAFIA DIGITALE DIRETTA

MAMMOGRAFIA DIGITALE DIRETTA

Mammografia digitale diretta - Villa Mafalda Blog

Il cancro al seno è in assoluto il più frequente nelle donne. Secondo l’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) rappresenta il 29% di tutti i tumori che colpiscono il sesso femminile e prima causa di mortalità per tumore.

Come dimostrano i dati dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) diagnosi precoce e prevenzione costituiscono l’unico strumento efficace per difendersi. Difatti, secondo l’OMS il tasso di sopravvivenza a un anno dalla diagnosi è del 97%, mentre è dell’87% a 5 anni; se il tumore viene identificato allo stadio 0, la sopravvivenza a 5 anni nelle donne trattate sale al 98%.

PREVENZIONE E DIAGNOSTICA SENOLOGICA PRECOCE

In tema di diagnosi precoce, le linee guida del Ministero della Salute suggeriscono di:

  • sottoporsi a visita senologica almeno una volta l’anno indipendentemente dall’età
  • effettuare l’autopalpazione con regolarità ogni mese a partire dai 20 anni
  • eseguire un primo esame mammografico verso i 35-40 anni, soprattutto nel caso in cui sia presente una familiarità per il cancro mammario (donne con mamma o sorella malate)
  • sottoporsi poi a controllo ogni 2 anni dopo i 40 anni
  • effettuare una mammografia ogni 2 anni per le donne dai 50 ai 69 anni
  • sottoporsi a controllo annuale nel periodo perimenopausale (soprattutto le donne con familiarità per cancro mammario)

Nella diagnostica precoce risulta, comunque, di assoluta importanza la triade: esame clinico, esame mammografico ed ecografia mammaria.

MAMMOGRAFIA DIGITALE DIRETTA

La mammografia è un esame radiografico della mammella che consente di visualizzare precocemente noduli non ancora palpabili che possono essere dovuti alla presenza di un tumore.

In era analogica un esame mammografico di scarsa qualità era immediatamente evidente anche agli occhi dei “non addetti ai lavori”. Con l’avvento della digitalizzazione si è fatto un passo avanti in questa direzione, ma è opportuno fare una distinzione tra digitalizzazione diretta e indiretta.

Difatti la digitalizzazione indiretta ha messo in evidenza come molti esami, apparentemente di sufficiente qualità anche ai “non esperti”, risultassero del tutto vuoti di contenuti diagnostici; questo poteva rendere di fatto inutile l’esame.

La mammografia digitale diretta è, invece, in grado di fornire il maggior standard qualitativo possibile, in quanto prevede una digitalizzazione alla fonte acquisendo le immagini in tempo reale mediante conversione dei raggi x in segnale elettrico.

La digitalizzazione diretta offre, inoltre, molti altri vantaggi:

  • riduce del 30% le dosi di radiazioni, nonché i tempi di esposizione
  • comporta una riduzione del numero di radiogrammi da eseguire con conseguente riduzione dei tempi dell’esame mammografico
  • il sistema ha una maggiore sensibilità, quindi è possibile ottenere immagini di qualità con dosi minori
  • rende possibile approfondire strutture mammarie con poca o assente differenza di contrasto, poiché ha una migliore risoluzione di contrasto
  • data la buona qualità delle immagini, è possibile compensare errori di esposizione
  • rende più sicura la diagnosi per tumori localizzati in aree periferiche e dense
  • offre la possibilità di trasmissione a distanza, ad esempio per un teleconsulto
  • facilita l’archiviazione mediante sistemi informatici, rendendo così possibile anche applicare sistemi di identificazione assistiti dal computer (CADComputer Aided Detection)
  • abolisce lo sviluppo di pellicole e, quindi, di relativi chimici inquinanti da smaltire

Per informazioni:

www.villamafalda.com/mammografia-e-diagnostica-senologica

Casa di Cura Privata “Villa Mafalda”
Via Monte delle Gioie, 5 – 00199 ROMA
Centralino: 06.860941
e-mail: direzione@villamafalda.com

About blog1988

Leggi anche...

Preeclampsia, riconosciamo i sintomi - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma

Preeclampsia: riconosciamo i sintomi

La preeclampsia, più comunemente conosciuta come “gestosi”, è una delle patologie potenzialmente più gravi che …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi