Home / Prevenzione / Trattamento dei calcoli renali

Trattamento dei calcoli renali

Prevenzione e trattamento dei calcoli renali - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma Villa Mafalda BlogNell’articolo di oggi parliamo di prevenzione e trattamento dei calcoli renali.

Come abbiamo già visto precedentemente, i calcoli renali sono dei piccoli sassolini che si formano in seguito alla precipitazione dei sali minerali contenuti nelle urine. Difatti, questi formano dei cristalli che, aggregandosi tra loro nel fondo dei calici renali, danno poi origine ai calcoli.

Normalmente, nei soggetti sani sono presenti delle sostanze che contrastano efficacemente la cristallizzazione. Quando ciò non avviene, i calcoli renali possono ostacolare il normale flusso dell’urina, aumentando la possibilità che si vada incontro a infezioni urinarie.

Nel momento in cui queste perdurano per lunghi periodi, possono danneggiare i reni fino a sviluppare una insufficienza renale progressiva.

TRATTAMENTO DEI CALCOLI RENALI

Nell’80% dei casi i calcoli renali hanno un diametro inferiore ai 4 mm e vengono eliminati spontaneamente. Quando si manifesta una colica renale, poiché questa è dovuta alla contrazione spastica della muscolatura liscia che tenta di superare l’ostruzione, l’approccio terapeutico  iniziale prevede l’assunzione di:

  • Farmaci antispastici che riducono la contrattilità della muscolatura liscia
  • Analgesici che alleviano il dolore
  • FANS (Antinfiammatori Non Steroidei) che permettono di interrompere il circolo vizioso “dolore-spasmo-dolore”, senza interferire con la peristalsi ureterale, indispensabile per l’eliminazione spontanea dei calcoli

Tipologie di intervento

Quando i calcoli renali non vengono espulsi spontaneamente, la scelta del trattamento (chirurgico o non) dipende dalla grandezza del calcolo e dalla sua sede. Vediamo in dettaglio le diverse tipologie di intervento per il trattamento dei calcoli renali:

  • LITOTRISSIA EXTRACORPOREA AD ONDE D’URTO. È una tecnica non invasiva, che non necessita di alcuna anestesia. Viene utilizzata quando il calcolo ha un diametro inferiore ai 2 cm e prevede che il paziente si sdrai sul macchinario, con il fianco appoggiato su un cuscino pieno d’acqua. Le onde d’urto generate dal litotritore frantumano il calcolo, i cui frammenti vengono poi eliminati con le urine nei giorni successivi al trattamento
  • LITOTRISSIA ENDOSCOPICA PER VIA URETEROSCOPICA. Questa procedura non prevede nessuna incisione e rappresenta la tecnica di prima scelta per calcoli renali con un diametro superiore ad 1 cm. Una piccola sonda endoscopica viene inserita attraverso l’uretra; mediante un filo guida di sicurezza, si risale lungo l’uretere fino a raggiungere il calcolo, che viene frantumato con il laser ad olmio
  • LITOTRISSIA PERCUTANEA. Rappresenta il trattamento di prima scelta per i calcoli con un diametro superiore ai 2 cm. Questo procedimento è invasivo e viene eseguito in anestesia generale, in quanto prevede l’inserimento di un piccolo tubicino attraverso un accesso percutaneo di circa un centimetro di diametro, eseguito nel fianco del paziente. Attraverso di esso viene inserita una sonda ad ultrasuoni in grado di frantumare il calcolo, ed i cui frammenti vengono poi aspirati
  • CHIRURGIA A CIELO APERTO. Questo intervento viene effettuato solo in rari casi di calcolosi così complessi da rendere sconsigliate tutte le procedure endoscopiche

PREVENZIONE

È possibile ridurre il rischio che si sviluppino i calcoli, attuando alcune norme, quali:

  • Mantenere diluiti i sali nelle urine, bevendo molta acqua, ma anche tè o succhi di frutta
  • Evitare le forti sudorazioni (ad esempio nel periodo estivo). Le persone che soffrono di periodiche coliche renali dovrebbero stare attente a non sudare eccessivamente, e reintegrare gli eventuali liquidi persi
  • Evitare le bevande gassate
  • Limitare molto il consumo di birra e vino
  • Evitare stress emotivo e fatica fisica eccessiva
  • Praticare una moderata attività fisica

 

Per ulteriori informazioni:

Casa di Cura “Villa Mafalda”
Via Monte delle Gioie, 5  –  00199 ROMA
Tel. 06.860941
email: direzione@villamafalda.com
www.villamafalda.com/departments/nefrologia

 

About blog1988

Leggi anche...

Trattamento della fascite plantare - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma - Villa Mafalda Blog

Trattamento della fascite plantare

Il trattamento della fascite plantare è nella maggior parte dei casi conservativo. Vediamo alcuni consigli …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi