Home / Archivio / Fascite plantare: non solo un problema degli sportivi

Fascite plantare: non solo un problema degli sportivi

Fascite plantare, non solo un problema degli sportivi - Casa di Cura Privata Villa MafaldaMolti sono gli sportivi che hanno sperimentato la fascite plantare almeno una volta nella vita. Diverse sono le cause di quest’infiammazione, tuttavia sono tutte essenzialmente di natura meccanica. Scopriamo con quale sintomatologia può presentarsi e cosa la può predisporre.

La fascite plantare è un’infiammazione del cosiddetto legamento arcuato. Questo è una fascia di tessuto fibroso che corre esattamente sotto la pianta del piede, dal calcagno fino alla base delle dita.

La sua funzione è quella di ammortizzare il peso mentre camminiamo, corriamo, saltiamo e persino quando stiamo semplicemente in piedi. Se la paragoniamo ad una corda, sarà facile immaginare come una sua eccessiva tensione possa danneggiarla, generando la fascite plantare.

CAUSE PREDISPONENTI

La fascite plantare è associata a una causa puramente meccanica. Questa è legata a sua volta a fattori che possono predisporla, mettendo sotto stress il legamento arcuato, quali:

  • Attività sportiva. Sport come atletica leggera, basket, corsa o calcio predispongono all’infiammazione, in quanto la fascia plantare risulta enormemente sollecitata
  • Età, sovrappeso ed obesità. L’infiammazione si presenta più frequentemente tra i 40 ed i 60 anni, soprattutto se all’età sono associati sovrappeso ed obesità
  • Conformazione anatomica del piede. Sia le persone che hanno il piede cavo sia quelle che lo hanno piatto sono più predisposte a fascite plantare. Il rischio aumenta ancora di più se si tratta di soggetti obesi, donne in gravidanza o sportivi che praticano un’attività fisica troppo intensa
  • Gravidanza
  • Calzature. L’utilizzo di scarpe eccessivamente alte o completamente basse è deleterio per la salute dei piedi e, come abbiamo visto in un precedente articolo, anche delle gambe. Il tacco alto costringe il legamento arcuato a rimanere in tensione. La suola piatta provoca lo stesso effetto sulla fascia plantare, a causa della posizione a 90° che deve assumere il piede rispetto alla gamba.

SINTOMI DI FASCITE PLANTARE

La fascite plantare è caratterizzata da dolore che si avverte nella zona del tallone. Talvolta, può coinvolgere anche la parte centrale della pianta del piede.

Il dolore associato all’infiammazione sparisce quando siamo seduti o sdraiati, poiché in queste due situazioni non vi è alcuna tensione.

Al contrario, al risveglio o dopo essere stati molto tempo seduti, quando si ricomincia a camminare, il dolore si presenta dapprima acuto per poi diminuire man mano che continuiamo a muoverci.

Al peggiorare dell’infiammazione, il dolore diventa più intenso. Questo fa sì che aumenti anche il tempo di cui si ha bisogno affinché il dolore si attenui.

Per maggiori informazioni, presso la Casa di Cura Privata “Villa Mafalda” di Roma è presente il Reparto di Ortopedia e Traumatologia

 

About blog1988

Leggi anche...

Tumore ovarico, tipologie e fattori di rischio - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma

Tumore ovarico: tipologie e fattori di rischio

Il tumore ovarico rappresenta una delle forme più aggressive di neoplasia ginecologica. In genere interessa …

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi