ArchivioIn EvidenzaPrevenzioneSalute

Polmoni “geneticamente mutati” dal fumo

Fumo-danni-polmone-dna-mutazioni-villa-mafalda

Il fumo provoca mutazioni genetiche ai polmoni ed altri organi

Il tabacco provoca circa 150 mutazioni genetiche in un anno nelle cellule polmonari di coloro che fumano. Sono i risultati di uno studio genetico effettuato su più di 5000 pazienti malati di tumore, sia fumatori che non fumatori. I primi hanno rivelato di avere subito una mutazione genetica alle cellule polmonari proporzionale al numero di sigarette fumate. Per un pacchetto da 20 sigarette al giorno si è arrivati a contare 150 mutazioni in un anno.

Un ampio studio genetico su più di 5000 casi di tumore di pazienti fumatori e non fumatori ha rivelato che il tabacco causa mutazioni genetiche sia in modo diretto, sulle cellule a contatto col fumo, sia in modo indiretto, alterando almeno cinque cruciali meccanismi di regolazione genica. L’effetto è proporzionale a quanto si fuma: una media di un pacchetto al giorno provoca nelle cellule polmonari circa 150 mutazioni in un anno.

6 milioni di morti l’anno per conseguenze legate al fumo di tabacco

L’Organizzazione mondiale della sanità ha stimato che il tabacco uccide almeno sei milioni di persone ogni anno. Ciò, unito a studi precedenti, porterebbe a più di un miliardo di persone morte nel corso dell’ultimo secolo a causa del fumo di tabacco.

Dettagli dello studio

Secondo uno studio pubblicato da SCIENCE , effettuato dai ricercatori del Wellcome Trust Sanger Institute e del Los Alamos National Laboratory, il tabacco sarebbe la causa di 17 tipologie diverse di tumore. Anche in questo caso il numero di sigarette fumate è direttamente proporzionale all’impatto negativo che ha sulla salute dei soggetti studiati.
Il cancro è causato da mutazioni a carico del DNA cellulare, e quello causato dal fumo di sigaretta ha una “impronta” particolare, detta firma mutazionale.
Le mutazioni genetiche conseguenti al fumo di sigaretta non riguardano solo i polmoni ma anche la faringe, laringe, la bocca, la vescica e il fegato.
Grazie alle nuove tecnologie e agli studi sul DNA ora si possono correlare direttamente le patologie e le mutazioni genetiche con il fumo.
Il fumo di tabacco sembrerebbe impattare direttamente su 5 funzioni cellulari primarie, il che potrebbe spiegare la stretta correlazione tra fumo e mutazioni genetiche.