Home / Archivio / Come tenersi in salute in estate

Come tenersi in salute in estate

salute estate

Ecco perché l’estate è un momento delicato dell’anno

L’estate è un periodo dell’anno particolarmente rischioso per la salute per vari motivi: il caldo, l’esposizione ai raggi solari, lo stress cittadino dove l’inquinamento peggiora, la difficoltà a muoversi all’aria aperta e le cattive abitudini quando si va in vacanza.

Ecco un pò di consigli per vivere al meglio durante questo periodo dell’anno ed evitare problemi futuri.

Esposizione solare

La prima cosa da tenere a cuore è la cura della propria pelle. Sopratutto per chi ha una pelle molto chiara questo periodo dell’anno risulta difficoltoso e pieno di rischi. Nella ricerca poi dell’abbronzatura perfetta si possono commettere errori anche fatali. Le ultime ricerche in merito all’insorgenza nella popolazione di malattie legate alla pelle, una su tutte il melanoma, hanno evidenziato un aumento esponenziale nell’ultimo decennio e lo si collega alla moda dell’abbronzatura perenne e dell’esposizione ai raggi solari in questo periodo dell’anno.

Esporsi al sole senza adeguata protezione fa male soprattutto quando si è adolescenti perché i danni alla pelle si possono riscontrare anche dopo anni. Se nel breve periodo ci si lamenta delle scottature, quando non di veri e propri eritemi, a distanza di anni le stesse zone colpite in passato da scottature o eritemi possono generare seri problemi o un invecchiamento precoce. Per questo è importante proteggersi sempre ed evitare le scottature.

Per chi è invece in età più avanzata e lavora il problema sorge con l’esposizione scarsa durante i primi mesi d’estate (data dalla vita lavorativa in città) che poi diventa un boomerang nelle settimane di ferie, magari ad agosto quando i raggi solari sono più forti. In questo caso la scottatura è quasi certa perché la melanina andrebbe “allenata” poco a poco e la pelle non va mai esposta ai forti raggi solari di agosto senza un periodo di “adattamento”. In questo caso sarebbe una buona abitudine mettere la protezione solare anche in città quando si va a lavoro, soprattutto nelle zone esposte del viso e delle braccia. Nei primi giorni di ferie al mare bisogna poi coprirsi adeguatamente e partire con una protezione solare alta sin da casa, senza aspettare di arrivare alla spiaggia. Questo vale anche per chi ha una pelle più scura perché ci si può scottare anche se si ha un fototipo adatto all’abbronzatura.

Una scottatura o, peggio ancora, un eritema sono delle vere e proprie ustioni per la pelle. Anche se non vengono percepite come tali e si crede che basti una pomata il nostro corpo le subisce come vere e proprie ustioni. Alla meglio nel corso degli anni avremo una pelle molto rugosa e piena di macchie mentre alla peggio possiamo incorrere in malattie anche gravi.

Dieta e cibo

L’estate è un momento dell’anno in cui si può, e si deve, mangiare bene. I cibi di stagione, soprattutto la frutta, fanno molto bene all’organismo e siamo portati a mangiarne di più perché sono anche molto rinfrescanti. Aumenta anche il consumo di pesce fresco che è più leggero della carne e ha alte proprietà nutritive. Di contro invece possiamo anche esagerare con cibi di stagione come i gelati oppure ancora esagerare con i pranzi al sacco fatti soprattutto di pizza o panini preconfezionati. Un altro aspetto pericoloso è dato anche da chi pensa di evitare i carboidrati a tutti i costi pranzando solo con frutta fresca o un gelato. La sera quando si esce e ci si va a divertire esagerando con gli alcolici si possono fare danni. Si deve creare un equilibrio nutrizionale. Per ovviare bastano pochi accorgimenti:

  • portare con sé sempre della frutta al mare ma mai esclusivamente la frutta;
  • bilanciare ciò che si mangia durante la settimana arrivando ad un equilibrio soprattutto a pranzo;
  • non esagerare con gli alcolici e cercare di evitare i superalcolici;
  • bere molta acqua: aiuta l’idratazione e anche a diluire le eventuali tossine;
  • preferire i gelati alla frutta artigianali a quelli alle creme, se possibile provare con i gelati alla soia;
  • ricordarsi che andare a cena fuori non vuol dire per forza esagerare con i cibi e le bevande.

Esercizio fisico

Per chi va in palestra tutto l’anno il dover smettere d’improvviso l’allenamento può creare dei problemi. Anche per chi ha abitudini sedentarie tutto l’anno e d’improvviso in vacanza inizia ad aumentare lo sforzo fisico può essere un problema. Nel primo caso la soluzione è semplice: ovviare facendo esercizio a casa o sfruttando la possibilità di correre all’aria aperta nelle ore fresche della giornata. Nel secondo caso è più complicato: quando la muscolatura non è allenata e ci si improvvisa scalatori o grandi nuotatori si può incorrere in strappi, crampi e anche il cuore può risentire di uno sforzo eccessivo. Anche qui la soluzione è bilanciare ed essere consapevoli della propria condizione fisica per non strafare.

L’estate può essere di contro un’ottima occasione per rimettersi in moto in caso di sedentarietà durante gli altri mesi dell’anno. Senza strafare basta approfittare delle belle giornate, evitando gli orari più caldi, per fare lunghe passeggiate, andare in bicicletta, nuotare senza troppo sforzo e senza rischiare i crampi.

 

 

A cura della Redazione della Casa di Cura Villa Mafalda Roma

About Redazione Villa Mafalda Roma

Leggi anche...

Emorroidi, un problema molto comune - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma - Villa Mafalda Blog

Emorroidi: un problema molto comune

Le emorroidi rappresentano un problema molto comune, spesso fastidioso e anche piuttosto doloroso, ma non …

Lascia un commento