Home / Salute / Couperose: come comportarsi

Couperose: come comportarsi

Couperose, come comportarsi - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma - Villa Mafalda BlogLa couperose è una malattia infiammatoria cronica della pelle, che colpisce maggiormente le donne, in particolare con la carnagione chiara. Data la cronicità del disturbo, è bene conoscere alcuni utili suggerimenti per non aggravare la sintomatologia, bensì alleviarla.

Forse non tutti lo sanno, ma la couperose è il nome con cui è conosciuta più comunemente la rosacea. Nel mondo sono circa 40 milioni le persone che soffrono di questo disturbo infiammatorio cronico. In genere gli uomini vengono colpiti da forme più serie, tuttavia (come vedremo nel paragrafo successivo) sono le donne quelle maggiormente soggette a questo tipo di problematica.

La couperose è caratterizzata da un costante arrossamento della pelle del viso. In particolare, le zone interessate sono la parte centrale del volto:

  • Guance
  • Naso
  • Fronte

Tuttavia, in alcuni casi il disturbo può arrivare a coinvolgere anche il torace, la pancia e la schiena.
Esistono 4 stadi clinici per classificare la rosacea:

È caratterizzato da arrossamento associato ad una dilatazione non definitiva dei capillari

La dilatazione dei piccoli vasi è costante

Compaiono delle lesioni infiammatorie di tipo acneiforme

Presenza di rinofima, ossia l’ipertrofia della cute nella zona del naso

FATTORI SCATENANTI

La couperose è legata ad una stimolazione alterata delle ghiandole sebacee nelle zone coinvolte. Ad ogni modo vi sono dei fattori che possono contribuire a scatenare la malattia, aggravandola persino:

  • Predisposizione familiare a sviluppare la malattia. Le donne possono andare incontro maggiormente a questa problematica a causa degli estrogeni. Questi ormoni rendono le pareti delle vene più elastiche, ma allo stesso tempo ostacolano il ritorno venoso; il sangue, quindi, ristagna, facendole sfiancare
  • Stress ed ansia
  • Eccessiva esposizione al sole
  • Abuso di lampade abbronzanti
  • Squilibri ormonali
  • Utilizzo di creme o farmaci cortisonici
  • Passaggio improvviso da un ambiente freddo ad uno caldo e viceversa. In questi casi la rosacea tende ad aggravarsi, difatti sia il rossore che la dilatazione dei capillari diventano ancora più evidenti
  • Fumo, bevande alcoliche o calde e cibi piccanti o bollenti possono allo stesso modo peggiorare la situazione

SINTOMI

La couperose può manifestarsi con sintomi, quali:

  • Arrossamento della pelle
  • Sensazione di calore e/o bruciore nelle zone interessate
  • Dilatazione dei capillari
  • Acne e persino ispessimento della cute, come conseguenze dell’anomala dilatazione dei piccoli vasi sanguigni che comporta un maggior afflusso di sangue nelle aree colpite

TRATTAMENTO DELLA COUPEROSE

In genere il trattamento prevede l’utilizzo di creme o gel a base di metronidazolo o acido azelaico, da applicare un paio di volte al giorno.
Può essere consigliabile assumere integratori con biotina, importante per la salute della pelle.
Nei casi gravi può essere prevista la terapia con laser o luce pulsata, in grado di cauterizzare i capillari ed i piccoli vasi che si sono dilatati.

PREVENZIONE: suggerimenti utili

Chi soffre di rosacea dovrebbe seguire alcune indicazioni per non scatenare il disturbo né peggiorarlo:

  • Evitare tutti quei fattori di cui abbiamo già parlato (eccessiva esposizione al sole; passaggi dal caldo al freddo e viceversa; ansia e stress; fumo; alcool etc.)
  • Detergere la pelle con prodotti delicati, non schiumogeni e senza additivi
  • Sciacquare con acqua tiepida
  • Asciugare delicatamente, senza strofinare la pelle ma picchiettando
  • Utilizzare trucchi che non contengano fragranze, sostanze grasse, alcol o mentolo
  • Prima di andare a dormire eliminare sempre ogni traccia di trucco con un latte detergente delicato e non schiumogeno; sciacquare poi il viso sempre con acqua tiepida
  • Non esagerare con l’esposizione al sole: è bene ricordarsi di proteggere la pelle con prodotti che siano a schermo totale
  • Aumentare il consumo di frutta e verdura di stagione, evitando i cibi piccanti o pepati

 

Per maggiori informazioni:

Casa di Cura “Villa Mafalda”
Via Monte delle Gioie, 5  –  00199 ROMA
Tel. 06.860941
email: direzione@villamafalda.com
www.villamafalda.com/departments/dermatologia

About blog1988

Leggi anche...

Anemia da carenza di Vitamina B12 - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma - Villa Mafalda Blog

Anemia da carenza di Vitamina B12

Anche la carenza di Vitamina B12 può portare ad anemia. Scopriamo perché e quali sono …