Home / Salute / Trattamento delle vene varicose

Trattamento delle vene varicose

Trattamento delle vene varicose - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma - Villa Mafalda BlogIl trattamento delle vene varicose viene consigliato per evitare che si possa andare incontro a flebiti, ulcere,  infiammazioni cutanee, trombosi ed altre complicanze. Vediamo come possono essere risolte.

Precedentemente abbiamo già dedicato uno spazio del blog ai consigli per poter mantenere in salute le gambe e prevenire la formazione delle varici, una problematica che può presentarsi con sintomi, quali:

  • Sensazione di gambe pesanti
  • Caviglie che tendono a gonfiarsi
  • Crampi notturni ai polpacci
  • Gonfiore alle gambe associato a sensazione di bruciore
  • Dolore alle vene se si sta a lungo in piedi o seduti
  • Prurito nella zona delle vene varicose
  • Vene blu o viola scuro, in rilievo e visibili ad occhio nudo
  • Flebite. Il 60% dei casi presentano, infatti, una infiammazione delle vene superficiali

DIAGNOSI

Quando compaiono i primi sintomi, è consigliabile richiedere un consulto con uno specialista.
Difatti, le varici non sono un problema puramente estetico, bensì una patologia che può portare a complicanze anche piuttosto gravi come ad esempio:

  • Infiammazioni ed ulcere cutanee
  • Tromboflebiti
  • Trombosi venosa profonda
  • Ischemia
  • Insufficienza venosa, una patologia cronica, di cui si possono eliminare i sintomi ed evitare le complicanze senza, però, raggiungere una guarigione completa

Per questa ragione è di fondamentale importanza sottoporsi innanzitutto all’eco-color-doppler, un esame non invasivo che consente di valutare la capacità di tenuta delle vene.

TRATTAMENTO DELLE VENE VARICOSE

Alcuni trattamenti risultano assai utili per alleviare i sintomi legati alle vene varicose. Altri sono necessari per poter risolvere il problema all’origine. Vediamo in maniera più dettagliata quali sono le possibili opzioni nel trattamento delle vene varicose:

  • Terapia elastocompressiva. Nelle fasi iniziali l’utilizzo di calze compressive graduate può aiutare a diminuire la sintomatologia, soprattutto nel caso si debba stare molto tempo in piedi. Deve essere lo specialista ad indicare sia la classe di compressione che la modalità di utilizzo
  • Terapia farmacologica. Questa serve a favorire il ritorno venoso, migliorando il tono vascolare e la sintomatologia associata al disturbo venoso
  • Scleroterapia. Mediante l’iniezione di sostanze sclerosanti nella vena patologica viene provocata la chiusura di quest’ultima
  • Trattamento endovascolare. Viene ormai preferito alla tecnica chirurgica standard, in quanto offre numerosi vantaggi. Si tratta di una procedura percutanea mini invasiva che si effettua in anestesia locale, sotto guida ecografica. Mediante l’utilizzo di Laser o Radiofrequenza la vena viene distrutta dall’interno, provocandone la sua occlusione definitiva
  • Flebectomia. Questa tecnica prevede la rimozione di una vena attraverso una piccola incisione effettuata in anestesia locale

 

Per maggiori informazioni:

Casa di Cura “Villa Mafalda”
Via Monte delle Gioie, 5  –  00199 ROMA
Tel. 06.860941
email: direzione@villamafalda.com
www.villamafalda.com/departments/angiologia
www.villamafalda.com/departments/chirurgia-vascolare
www.villamafalda.com/ecotomografia-ed-eco-color-doppler

 

About blog1988

Leggi anche...

Sport all'aria aperta, fa bene a mente e corpo - Casa di Cura Villa Mafalda di Roma - Villa Mafalda Blog

Sport all’aria aperta: fa bene a mente e corpo

Lo sport all’aria aperta sembrerebbe più efficace per riprendersi dalle fatiche dell’inverno rispetto a quello …